Oltre le tue paure…la vita ti aspetta!

Sviluppa la fiducia in te stesso > lunedì 15 maggio ore 20.30

 “Se senti una voce dentro di te che ti dice “non sei in grado di dipingere“, allora senza esitare inizia a dipingere, e quella voce sarà messa a tacere.” ~ Vincent Van Gogh

Com’è che le nostre convinzioni comunicano con noi? Attraverso quella vocina che abbiamo in testa, il nostro dialogo interno, i nostri pensieri.

Il dialogo interno contribuisce a formare il nostro stato d’animo, lo stato d’animo contribuisce a farci compiere le azioni, le azioni portano ai risultati, e i risultati portano alla formazione di un nuovo stato d’animo, in un circolo vizioso o virtuoso, a seconda delle situazioni che viviamo. 

Per cambiare e rendere produttivo il nostro dialogo interno come al solito le domande ci vengono in aiuto. Chi fa domande guida la conversazione, ed è vero anche per il  dialogo con noi stessi. Le parole generano immagini e le domande permettono alla mente di muoversi verso una determinata direzione, quindi le parole e le domande giuste ci aiutano a superare le convinzioni non utili e a rafforzare quelle utili. 

La mente fa sempre quello che le chiediamo, senza commentare e senza giudicare. Siccome obbedisce sia quando la usiamo inconsciamente per depotenziarci, sia quando la utilizziamo consciamente per potenziarci, tanto vale mettere a frutto i suoi servizi per potenziarci.

Il linguaggio del corpo > lunedì 22 maggio ore 20.30

Sicuramente ci sarà già capitato di trovarci particolarmente a nostro agio con qualcuno, di conoscere qualcuno che “a pelle” ci è simpatico. Razionalmente non sapremmo dire il perché, non conosciamo la strategia che noi e lui abbiamo utilizzato per raggiungere questo obiettivo; infatti, la maggior parte delle strategie sottese ai nostri comportamenti sono inconsce. A ben pensare sarebbe davvero utile e comodo conoscere la tecnica che serve a creare sintonia istantanea, perché se ci è nota disponiamo della facoltà di usarla con tutti, anche con quello che di primo acchito ci è antipatico.

Sarebbe interessante conoscere a fondo e possedere questi strumenti linguistici per poterli usare anche a scopo difensivo. Ma la comunicazione efficace non è solo questo si può comunicare su tre livelli: verbale (i contenuti), paraverbale (la voce) e non verbale (il linguaggio del corpo).

Il segreto è nel gesticolare in un certo modo, nel sottolineare con un timbro diverso della voce alcune parole più importanti di altre. Quindi la questione è semplice, i tre livelli della comunicazione sono tutti e tre importantissimi per ottenere un buon risultato, verbale, paraverbale e non verbale.

Coaching individuale> lunedì 29 maggio ore 20.30

Il coaching si focalizza su un livello comportamentale, in quanto consiste nell’aiutare una persona a realizzare o a migliorare una determinata performance comportamentale. A questo livello i metodi di coaching sono finalizzati a promuovere la consapevolezza conscia delle risorse e delle abilità, e lo sviluppo della competenza conscia. Questi metodi consistono, tra l’altro, nel sollecitare e rinforzare le abilità delle persone attraverso un’attenta attività di osservazione e di feedback. Il coach osserva il comportamento delle persone e fornisce loro una guida e dei consigli su come migliorare in situazioni e contesti specifici.

Seminario con Emanuele Tartaglia, fisico, formatore e scrittore 

prenotati per partecipare alle attività scrivi a: respirolibero@gmail.com

guarda il calendario attività aggiornato

C E N T R O – D A R S H A N Darshan-sun
Tel. 3477603015

Via Gentilotti 14, TRENTO
www.respirolibero.it   

visita la pagina FB     Darshan la Via del Respiro

BODY LANGUAGE: Linguaggio del corpo

images (2)                       lunedì 8 giugno ore 20.30-22.30  

Come teniamo le mani quando parliamo con gli altri?
E dove ci sediamo di solito? In fondo per non essere notati, anche se non sentiamo molto bene, oppure nelle prime file, dove tutti ci vedono?
A quale distanza ci teniamo dalle persone per sentirci a nostro agio?
In ascensore o in autobus, fianco a fianco con degli estranei, quale atteggiamento assumiamo?
Quando siamo seduti e ci annoiamo, quale posizione assumono, a nostra insaputa, le gambe e le braccia?
Quando mentiamo ci accorgiamo che le mani sfiorano in un certo modo il viso?


Siamo coscienti di come ci muoviamo e del significato che i nostri gesti e atteggiamenti possono svelare?
Di come cioè ci presentiamo agli altri?

Sembra che siano solo i primi quattro minuti del primo incontro quelli che lasciano nell’altro un ricordo permanente, che può essere positivo o negativo. Difficilmente poi si potrà correggere quella prima impressione.

Se il nostro gatto scodinzola nervosamente, subito comprendiamo che preferisce essere lasciato in pace, ma se un nostro amico, dondolando nervosamente un piede, ci dice “va tutto bene”, noi crediamo alle sue parole.

Abbiamo del tutto dimenticato il significato della gestualità del corpo, e soprattutto che il corpo non mente.

E’ in contatto diretto con le nostre emozioni più profonde, le nostre paure, le nostre ansie, la nostra gioia, e le trasmette direttamente ai gesti della mano, delle gambe, ai muscoli del viso.

La nostra mente può decidere se esprimere o meno verbalmente queste emozioni, ma sappiamo che a volte è meglio tacere. E allora non ammettiamo di essere infastiditi, ma lo dice per noi un piccolo gesto compiuto involontariamente dal nostro corpo al quale, di solito, nessuno presta attenzione.

Ci sono persone che vengono considerate intuitive o dotate di un particolare sesto senso perché riescono a cogliere al volo la vera identità degli altri. Probabilmente sanno solo leggere bene i messaggi trasmessi dal corpo e sanno osservare se sono in sintonia o meno con le parole che vengono pronunciate.

Gesti, contatto fisico, variazioni del tono di voce e altri comportamenti non verbali sono le forme più primitive e universali espresse dall’uomo; la lettura del linguaggio del corpo ci da modo di cogliere segreti, intenzioni ed emozioni nascoste.

Seminario con Emanuele Tartaglia, Fisico, scrittore, formatore, esperto di fisica quantistica, comunicazione, PNL e legge di attrazione

E’ previsto un contributo spese che comprende anche una ricca dispensa con gli esercizi

prenotati per partecipare alle attività scrivi a: respirolibero@gmail.com 

LE PAROLE CHE CAMBIANO LA VITA:
lunedì 15 giugno ore 18-22
Le parole cambiano le sequenze del nostro DNA, riorganizzando il nostro futuro e creando possibilità quantiche, che ci permetteranno di assumere il controllo del nostro destino.
con Emanuele Tartaglia            

 

C E N T R O – D A R S H A N
Tel 347-760.30.15
Via Paradisi, 15/3 TRENTO
www.respirolibero.it   
visita la pagina FB     Darshan la Via del Respiro

LA LEGGE DI ATTRAZIONE:

martedì 09 giugno ore 20.30 Fare un salto
Conduttrice autorizzata: Elisa Zugliani, dell’Istituto Kinergy,


prenotati per partecipare alle attività scrivi a: respirolibero@gmail.com