REBIRTHING

Cos’è il Rebirthing?

 

 

 

 

Il Re-birthing (= ri-nascere) è un sistema olistico di respirazione,
per raggiungere il benessere globale (fisico-energetico-psicologico);

è molto più che una terapia respiratoria, è una via di autorealizzazione,
una scuola di crescita personale, basata su un approccio pratico ed energetico alla vita,
in cui il respiro è lo strumento principe, assieme al risveglio della consapevolezza
e all’uso dell’Intenzione  per raggiungere uno stato di libertà.

Il nome “Rinascere” è dovuto a due motivi:

1) l’esperienza di gioiosa rinascita e rinnovamento che la maggior parte prova
quando libera il respiro e integra parti inconsce.

2) molti ricordano la nascita, che è l’imprinting emozionale primario della nostra mente inconscia,
cioè uno dei più grandi condizionamenti

Le origini del Rebirthing sono molto antiche,
è una tecnica dello yoga sia indiano (pranapanagati) che taoista e
troviamo riferimenti nel tantrismo, buddhismo e sciamanesimo.
Da sempre l’uomo ha usato speciali modi di respirare
per entrare in nuovi spazi di consapevolezza e contattare il divino.

Questa tecnica è stata introdotta in occidente intorno agli anni ’70 da Leonard Orr,
che sperimentò spontaneamente questa esperienza nella vasca da bagno
e in seguito fu ispirato da un Maestro indiano (Babaji di Herackan) a diffonderla in occidente.

Il Rebirthing olistico consiste essenzialmente in:
respirazione energetica unita all’autosservazione
come mezzo per condurre le persone ad una più profonda conoscenza di sé
e ad un maggior benessere psico-fisico, conseguenti al rilascio dei blocchi psico-energetici.

Queste 2 caratteristiche principali sono abilità che si apprendono gradualmente
apportando esperienze profonde e di sblocco nelle sessioni
e importanti miglioramenti nella vita quotidiana.

1) La Respirazione energetica è un particolare modo di respirare che
alza il nostro livello di energia vitale, dissolvendo i blocchi che la inibiscono,
permettendo quindi di sciogliere tensioni fisiche, ed emotive, pensieri negativi e limitanti,
e facendoci quindi sperimentare maggiore gioia e luce dentro di noi ora.

Non è mai una forzatura ma un invito a rilassarsi e ad amarsi ad ogni respiro,
nel momento presente, perfetto così com’è…

2) L’autosservazione è l’abilità di osservare noi stessi nei vari livelli:
fisico-emotivo-mentale-spirituale, senza identicarci nei vari contenuti,
senza giudicare e imparando a fluire con l’esperienza con amore e gratitudine.

Si potrebbe immaginare il Rebirthing come una sorta di “doccia interiore” o “lavaggio emozionale- energetico” capace di portare via con sé tutto ciò che incontra (tensioni, dolori, emozioni, pensieri).

E’ una tecnica di liberazione e di purificazione tra le più efficaci, semplici e potenti
che si conoscano.

Solo quando ci liberiamo dei molti traumi e blocchi psico-energetici, che limitano la nostra vitalità,
solo allora iniziamo a vivere veramente la nostra vita.

ll Rebirthing è una pratica energetica olistica, che agisce su tutti i livelli dell’essere:
fisico, emozionale, mentale, spirituale.

Ogni persona sperimenta in maniera cosciente parti di sé
che sono già presenti in lei e che aspettano solo di essere integrate.

Il Rebirthing comprende anche la psicologia transpersonale o spirituale: che è lo studio
di chi siamo noi veramente, degli stati di coscienza più espansi e illuminati, dei vari livelli dell’Essere,
del nostro ego multiforme, delle tecniche meditative e di espansione della consapevolezza…
Il sistema di Quarta Via (Gurdjieff) e l’Enneagramma dei tipi psicologici sono la mappa del viaggio interiore verso la libertà.

La psicologia prenatale è il pilastro del Rebirthing, afferma che la nascita e la vita intrauterina sono l’imprinting emozionale primario della nostra psiche.
I nostri conflitti e paure primarie provengono e si formano nel modo in cui viviamo e interpretiamo
il concepimento (l’essere desiderati, le aspettative riguardo al nostro sesso..) ,
la vita intrauterina (completa comunione con le emozioni della madre), la nascita (nelle diverse modalità di nascita c’è già un programma di vita), primi mesi (come percepisco il mondo..ecc.).

Il Rebirthing è un sistema pratico per dissolvere il TRAUMA DELLA NASCITA ,
il più condizionante
degli 8 grandi traumi principali che segnano la nostra vita.

Il medico francese Frederick Leboyer, osservando i danni del T.N., ha dedicato l’intera sua vita per dimostrare l’importanza di una “nascita dolce”.

Il trauma della nascita comprende il periodo che va dal concepimento, al periodo intra-uterino,
alla nascita, fino all’infanzia.

Siamo immersi nell’acqua, racchiusi nel grembo per nove mesi. Le impressioni di questa vita nel grembo sono impressioni più grandi sia sull’anima che sul corpo, di cui la maggior parte della gente
non si è mai liberata. Liberare la nostra psiche e il nostro corpo dal trauma della nascita
è una delle imprese più grandi della condizione umana.

Forse la maggior parte delle malattie fisiche terminali sono causate dal trauma della nascita.

Sebbene molto del trauma della nascita sia causato dall’ignoranza e dall’insensibilità degli adulti presenti, forse è stabilito per natura che la nascita sia qualcosa di traumatico.

* Il passaggio attraverso il canale uterino è una lotta per la libertà.

* Il primo respiro.

* La nascita è la nostra prima esperienza sociale.

* La nascita è la nostra prima occasione di essere soli.

Queste esperienze primarie , vissute nella paura e confusione vengono represse nell’inconscio,
e condizionano sottilmente la nostra vita come compulsione;
attraverso la respirazione intensa riemergono spontaneamente per essere vissute consapevolemente e rilasciate, scaricando la loro carica negativa.
E’ un processo di liberazione e integrazione graduale.
E’ un risveglio: Siamo esseri divini, globali e multidimensionali, ma addormentati e offuscati da varie esperienze passate inconsapevoli…

La pratica costante del Rebirthing consente un’armonizzazione graduale e un progressivo benessere
e salute vibrante.

Il Rebirthing è una tecnica intensa che può essere sperimentata in modo dolce e graduale,
con l’aiuto di un buon Rebirther (insegnante di respiro: colui che conosce bene il processo di liberazione del respiro per averlo sperimentato e che lo pratica quotidianamente).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...